Aspetti poco noti della storia dell’anatomia patologica tra ‘600 e ‘700

di Giorgio Weber

Ultimo aggiornamento:08/07/2016 14:27:27

Lo studio, che riguarda poco noti ma eccezionali reperti d'autopsia di scienziati e medici illustri sei-settecenteschi, si apre con gli appunti per lezione di William Harvey; contiene inoltre l'intero 'corpus' di osservazioni (del quaderno autografo «Anatomica» e dal Ms. 2085/II) di Marcello Malpighi, un quaderno inedito di autopsie di Antonio Cocchi e, a conclusione, osservazioni dal «De subitaneis mortibus» (1706) del Lancisi: inizio dell'epidemiologia, su base autopsica, della morte improvvisa, dalla terza edizione dell'opera voluta nel 1708 dal Morgagni.

TAG
Antonio Cocchi
Catalogo storia della medicina
Giorgio Weber
Libri
olschki