Il tesoro liturgico dell’ospedale di Santa Maria Nuova di Firenze

a cura di Mirella Branca, Cristina De Benedictis, Esther Diana, Mara Miniati e Brunella Teodori

Ultimo aggiornamento:09/07/2016 13:45:24

È il catalogo della mostra allestita dal 23 aprile al 28 giugno 2009 presso l’Archivio Storico di Firenze, secondo appuntamento espositivo di un progetto avviato nel 2006 e volto alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico del più antico nosocomio fiorentino, Santa Maria Nuova.
Le testimonianze riprodotte e studiate nel volume sono una cinquantina, risalgono ai secoli XVI-XIX e provengono dal ricchissimo corpus degli arredi artistici, devozionali o liturgici, dell’ospedale fiorentino: oreficeria liturgica, candelabri, due crocifissi lignei uno dei quali attribuito a Francesco da Sangallo; parati liturgici come piviali e tonacelle, stoffe; tipologie di reliquiari in legno dorato, argento e vetro. Tra questi attrae l’attenzione il dito asportato dal corpo di Galileo Galilei poco prima del trasferimento della salma dal primo sepolcro alla nuova collocazione, all’interno del mausoleo della Basilica di Santa Croce.
Finora conservato nei vari ambienti sopra il coretto della chiesa di Sant’Egidio, il materiale selezionato è legato alla quotidianità del culto e alla sua celebrazione e la sua preziosità è stata all’origine di due raccolte: quella ancora conservata in Santa Maria Nuova e quella più pregiata che le Oblate, nel loro trasferimento nel 1936 dall’originario convento di via Sant’Egidio, portarono nella villa di Careggi.

TAG
Catalogo arte e storia
Cristina De Benedictis
Esther Diana
Libri
Polistampa